home
Documento senza titolo

“Predicare la morale è facile, difficile è fondarla.”
Arthur Schopenhauer

Lo Studio Biasiucci è uno studio di commercialisti e revisori contabili che ha come fondamento una visione sinergica della professione, intesa come aggregazione di esperienze professionali diversificate e specialistiche.
Superando il tradizionale ...continua

Documento senza titolo
lo studio servizi offerti circolari dello studio rassegna stampa fiscale newsletter fiscale calendario fiscale
Attribuzione del codice fiscale ai minori stranieri non regolari e ai minori stranieri non accompagnati ai fini dell’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale
Lunedì, 13 Giugno , 2022

I minori stranieri presenti sul territorio nazionale, non in regola con le norme relative all’ingresso ed al soggiorno, devono essere iscritti al Servizio Sanitario Nazionale. A prevederlo è l’articolo 63 del Dpcm del 12 gennaio 2017.

La legge n. 47 del 7 aprile 2017 all’articolo 14 ha previsto, inoltre, l’iscrizione obbligatoria e gratuita al Servizio Sanitario Nazionale dei minori stranieri non accompagnati a seguito del loro ritrovamento nel territorio nazionale.

Sulla base di tali disposizioni normative a tutela dei minori stranieri, il codice fiscale è il codice identificativo ritenuto indispensabile per l’iscrizione al SSN a cura delle strutture ASL. L’attribuzione del codice fiscale ai minori stranieri deve avvenire nonostante siano privi di un regolare permesso di soggiorno.

Con la risoluzione n. 25/E del 7 giugno 2022 l’Agenzia delle Entrate fornisce le indicazioni operative agli Uffici periferici per uniformare il comportamento in presenza di minore sprovvisto di codice fiscale.

Spetta all’ASL, tenuta all’iscrizione al SSN dei minori stranieri, presentare richiesta agli Uffici delle Entrate di attribuzione del codice fiscale a favore di questi ragazzi attraverso il modello anagrafico AA4/8.

L’Ufficio delle Entrate che riceve la domanda deve acquisire agli atti l’eventuale documentazione prodotta dalla ASL ed effettuare preventivamente la ricerca del soggetto negli archivi dell’Anagrafe Tributaria; ciò al fine di verificare che il minore non sia già titolare di un codice fiscale.

Generato il codice fiscale, l’Ufficio lo comunica all’ASL richiedente alla quale spetterà il compito di comunicare il codice fiscale a chi ha la responsabilità genitoriale del minore o al responsabile della struttura di prima accoglienza.


(Vedi risoluzione n. 25 del 2022)
Copyright Studio Biasiucci – Dottori Commercialisti e Revisori Legali
partita iva 03978620619

Via Ramari n. 5, angolo C.so A. Moro – Santa Maria Capua Vetere (CE)

Telefono: +39 0823 794161
Fax: +39 0823 794161

Email: segreteria@studiobiasiucci.it

Site by Metaping

admin